Club Alpino Italiano
Sezione di Conegliano

Social

Logo Scialpinismo

Gita di Scialpinismo

DOMENICA 01 MARZO 2020

Traversata Passo San Pellegrino - Pozza di Fassa

Dolomiti di Fassa

Partenzaore06:30
Dislivello salitam600
Dislivello discesam1.200
Tempo di percorrenzaore2
DifficoltàBS
EquipaggiamentoNormale da scialpinismo
TrasportoMezzi propri
CapogitaGiuseppe Perini
(330-8652214)
Aiuto capogitaPaolo Roman (ISFE)
(329-3572100)
Presentazione 26 febbraio 2020 ore 21:00
È una classica traversata con poca salita e molta discesa. È per questo che, oltre agli scialpinisti, abbiamo coinvolto anche i “cugini dello sci escursionismo/telemark”.
Lasciate le auto al Passo di San Pellegrino (1.920 m) saliremo per un tratto affianco alle piste di sci, per poi deviare a sinistra per facili pendii al Passo delle Selle (2.528 m) e all'omonimo rifugio (chiuso nel periodo invernale). C’è, però, nelle vicinanze, il ricovero invernale dove potremo sostare, levare le pelli, mangiare qualcosa, anche perché poi ci aspetta solo discesa.
Lasciate alle nostre spalle la catena rocciosa dei Monzoni, inizieremo la inebriante discesa nella valle omonima, con pendenze mai ripide, se non un breve tratto, per poi transitare per il Rifugio Taramelli (2.040 m), anch'esso chiuso nel periodo invernale. Si piega decisamente a Nord per bosco rado fino alla Baita Monzoni (1.790 m). Da qui, una mulattiera, innevata in questo periodo, ci porterà nella parte bassa della Valle di San Nicolò, in una pista da sci che percorreremo sino all'inizio di Pozza di Fassa e precisamente in località Meida (1.320 m).
Ora qualcuno si domanderà: come faremo a raggiungere il Passo di San Pellegrino e le nostre auto? Niente paura, l’organizzazione trentina mette a disposizione gli SKI-BUS che, con 3 euro, passando per Moena, ci riporteranno al San Pellegrino.
Versione stampabile