Rassegna "Montagna Insieme - Spettacolo Montagna"

X Rassegna di incontri e proiezioni sul mondo della Montagna
Con il patrocinio ed il contributo della Città di Conegliano

Auditorium "Dina Orsi" - Via Einaudi, 136 - Paré di Conegliano

L'accesso all'auditorium verrà chiuso al raggiungimento della massima capienza della sala.
Ingresso libero

 

Venerdì 4 novembre 2011 - Ore 21

VideoMountain

Dalla Cineteca del CAI - L’alpinismo di Catherine Destivelle

Catherine è uno dei più grandi personaggi dell’alpinismo e tra gli scalatori più conosciuti ai giorni nostri, sia in Francia che all’estero. Ecco il programma della serata: 

“Au delà des cimes” di Remi Tezier, premiato con la Genziana d’Oro del CAI come migliore opera di alpinismo e premio del pubblico al 56° Trento Filmfestival, racconta tre salite alpinistiche sul gruppo del Monta Bianco. Le inquadrature vertiginose delle pareti di granito, i primi piani su una mano che procede a tastoni lungo una fenditura della roccia alla ricerca di un punto d’appiglio sicuro, esprimono meglio di qualunque altra cosa la forte passione per la montagna in questi paesaggi sontuosi che rappresentano un’autentica delizia per gli occhi. Il respiro affannoso e il soffiare del vento, che accarezza e poi maltratta quei corpi in movimento, danno allo spettatore un’idea dell’inesprimibile felicità di essere «lassù». La compagnia dell’altro, il compagno di cordata, nell’intimità di una staffetta su una parete di ghiaccio o di un bivacco in cima a un picco sottile, rendono l’idea del senso dell’amicizia. In una montagna esaltata come scenario, questo film tratta argomenti così profondi e importanti come la passione, la famiglia, l’amicizia, l’amore…

“E’ pericoloso sporgersi” di Robert Nicod, è stato premiato con la Genziana d’Argento al Trento Filmfestival del 1986. Si tratta di un capolavoro sull’arrampicata sportiva che ha fatto epoca. Il film è un inno alla montagna in quanto bellezza allo stato puro, è tuffo nelle cascate e nei boschi, ed è una natura al femminile, ad iniziare dalle protagoniste del film, quella che riesce con fascino e delicatezza a rivelarci. Le verticalissime pareti del Verdon perdono qui tutta quella retorica dell’impresa alpinistica, fatta di conquiste, sfide, battaglie con la roccia che troppo spesso avvelena un approccio leggero e complice con la montagna.

Per saperne di più: Il profilo di Catherine, Intervista a Catherine, “Au delà des cimes” - Trailer“E’ pericoloso sporgersi” 

 

Venerdì 11 novembre 2011 - Ore 21

“Tra Natura e Montagna” – Carlo De Agnoi

Multivisione naturalistica

Carlo racconta di se: “Il mio rapporto con la natura è il rapporto con qualcuno che ti sorprende sempre senza deluderti mai... un mondo di cui noi esseri umani facciamo parte senza essere indispensabili. L'esperienza frutto del lavoro di anni, unita alla sensibilità, all'attenzione e all'entusiasmo, mi danno la libertà di operare senza mai eccedere nell'elaborazione delle fotografie; il mio lavoro consiste nel lasciar parlare le immagini... non sono altro che il testimone del mondo che c'è oltre le parole degli uomini. Per quanto il grigio stia soppiantando il verde, sotto i nostri occhi ci sono dei tesori... tesori che vale la pena di sforzarsi a scoprire perché ci riportano alla giusta dimensione dei valori. Dietro ogni foto c'è un mondo. Dietro ogni mondo c'è un uomo che quella foto l'ha a lungo immaginata, preparata, studiata e che non appena l'ha inquadrata ha detto: ecco ci siamo!"
I titoli della serata: “L’eterna meraviglia”, “L’osso della terra”, “Animanimale”, “M’ama, non m’ama”, “Armonie”.

Per saperne di più: Carlo De Agnoi, Il programma della serata

 

Venerdì 25 novembre 2011 - Ore 21

"Luci in Nord Ovest" – Incontro con Alessandro Baù

Vita verticale all’ombra della Civetta.
Un alpinismo di entusiasmo, tentativi, soddisfazioni.

“30 anni e tante idee per la testa.  Il mio terreno di gioco favorito è sulle le grandi pareti, dove vivo le emozioni più intense coniugando la preparazione sportiva con quella mentale, alla costante ricerca della novità. L'alpinismo per me è curiosità, uno stile di vita, la mia valvola di sfogo. Durante la settimana ingegnere, nei weekend alpinista appassionato. La mia attività è varia: partendo dall’alpinismo classico, mi sono poi dedicato alla falesia, al boulder e allo scialpinismo. Negli ultimi anni ho scoperto il mondo delle cascate e dell’alpinismo invernale, ma soprattutto ho iniziato ad aprire in dolomiti con stile classico, insomma montagna a 360°. La parete che preferisco, quella che cattura la maggior parte dei miei sogni, è la Nord Ovest della Civetta. In futuro voglio continuare a scoprire gli angoli nascosti delle nostre montagne e, contemporaneamente, confrontarmi con le grandi pareti extraeuropee. Cerco sempre di guardarmi dentro per capire quali siano i miei limiti, calibrare bene i miei sogni e poi, con tutta la determinazione possibile, provare.  L'importante è divertirmi  e tornare con un'esperienza in più nel saccone.” Nel 2007 Alessandro è stato il primo ripetitore della via di Venturino De Bona “Nuvole Barocche”, aperta nel 1999 e ancor oggi il più difficile itinerario che corre lungo i precipizi della parete nord-ovest del Civetta.
Photo by: http://www.summitpost.org/

Per saperne di più: Nostra intervista ad Alessandro, “Chimera verticale”, “Nuvole Barocche”“W Mejico Cabrones”, “Capitan Sky-hook”

 

Venerdì 2 dicembre 2011 - Ore 21 - XXV Serata Augurale CAI-ANA

Con la collaborazione dell'ANA di Conegliano - Gruppo Città - M.A."Olindo Battistuzzi"
Si rinnova il tradizionale appuntamento che riunisce gli appassionati delle due associazioni coneglianesi e vuole trasmettere anche il loro migliore augurio per le festività natalizie.

"Paesaggi nelle Alpi Orientali tra le due guerre” – Luca De Bortoli

Viaggio per racconti ed immagini negli anni del Novecento che hanno profondamente segnato le nostre montagne e le genti che le popolano. La ricerca e la lettura delle numerose tracce lasciate dagli eserciti che vi si contrapposero, soprattutto nell'estenuante guerra di posizione nel primo conflitto mondiale che si estendeva alle creste più alte, ha portato alla loro valorizzazione in un grande eco-museo all'aperto, integrandosi negli elementi naturali, e contribuendo a creare una profonda memoria storica, monito per le nuove generazioni.

Luca De Bortoli - Lavora con diversi enti ed istituti per lo svolgimento di progetti di educazione ambientale e culturale finalizzati alla scoperta del territorio. Collaboratore di numerose pubblicazioni divulgative, ha partecipato come relatore a convegni, tavole rotonde e corsi, affrontando temi a carattere storico, artistico e ambientale. Nel CAI è Operatore Naturalistico e Culturale e componente del Comitato Scientifico Veneto Friulano Giuliano.

"Aimarìe” – Mondo Piaia

Letture dal libro di componimenti in dialetto dell’Alto Agordino, regione d’origine di Raimondo (“Mondo”) Piaia, Socio della Sezione CAI Conegliano, nonché Alpino e ideatore, assieme a Francesco La Grassa, 25 anni or sono, della “Serata Augurale CAI-ANA alla Città di Conegliano”.

Concerto del Coro Vittorio Veneto, diretto da Giuseppe Borin

Il coro, nato nel 2008, cura l’educazione e l’animazione musicale, in particolare promuovendo iniziative finalizzate al recupero delle tradizioni locali, alla ricerca e diffusione di composizioni corali di qualsiasi epoca”. I programmi prevedono appunto di spaziare dalla tradizione popolare sacra e profana vera e propria alla musica, di generi diversi, più attuale e di autori contemporanei.
 
Per saperne di più: Luca De Bortoli e Alpinia, Recensione “Aimarìe”, Coro Vittorio Veneto, ANA Sezione di Conegliano

Chiude la serata un brindisi in compagnia, con gli auguri di buone feste per tutti

 

Si ringraziano gli sponsor della manifestazione